» Home-Page
    Chi siamo


» Consulenza in materia
    di sicurezza nei luoghi
    di lavoro


» Progettazione e
    certificazione di
    prevenzione incendi


» Coordinamento
    per la sicurezza
    dei cantieri edili


» Verifiche periodiche
    degli impianti
    di messa a terra


» Valutazioni di
    acustica ambientale


» Sistemi di gestione
    per la salute e
    sicurezza (SGSL)


» Attestato prestazione
    energetica (APE)


» HACCP

» Protezione da
    Scariche Atmosferiche


» Patentini Attrezzature

» STAFF

AREA DOWNLOAD

COMUNICAZIONI

INIZIATIVE DI PREVENZIONE

SISTEMI DI GESTIONE

Il Dlgs. n° 81/2008 sancisce, legittimandolo, il legame fra tutela della sicurezza sui luoghi di lavoro ed un modus operandi socialmente responsabile, riproponendo di fatto la necessità di una visione integrata e trasversale di politiche e strategie orientate alla diffusione di una cultura della sicurezza.

Emerge in modo evidente che per garantire luoghi di lavoro più sani e più sicuri sia necessario intervenire sui comportamenti dei lavoratori, ma sia anche importante sensibilizzare le imprese stesse, veicolando il messaggio che investire nella protezione della salute delle proprie risorse - il capitale umano - attraverso politiche attive di prevenzione, conduca a risultati significativamente rilevanti, da un punto di vista economico e sociale.

Quindi, una riduzione dei costi connessi all'assenteismo, un incremento della motivazione dei lavoratori o una diminuzione del turnover, una maggiore soddisfazione del cliente, il miglioramento della qualità ed una migliore immagine dell'impresa sono alcuni degli effetti positivi che ne possono derivare.

In un simile contesto, l'INAIL, che ha avviato da tempo politiche a favore delle imprese che investono in salute e sicurezza e in sistemi di gestione aziendale socialmente responsabili, propone la possibilità di accesso alla riduzione del premio assicurativo ( art. 24 del DM 12/12/2000 ) ed offre a quelle aziende che mostrano attenzione ai temi relativi alla salute e sicurezza, attraverso la realizzazione di interventi in aggiunta a quelli previsti dalla normativa in materia per il miglioramento delle condizioni di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, particolari agevolazioni

Il Dlgs. n° 81/2008 inserisce per la prima volta in Italia nella legislazione di prevenzione infortuni il concetto che avere un comportamento socialmente responsabile e quindi adottare un SGSL ( Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro ) significa per le aziende la possibilità di sommare positivamente l'oscillazione per andamento infortunistico ( premio annuale ) fino a concorrere a sconti complessivi che possono raggiungere il 40% dell'importo dovuto.

Inoltre l'art. 30 del Dlgs. n° 81/2008 costituisce elemento propulsore all'adozione di un SGSL in quanto unico strumento riconosciuto per esimere efficacemente dalla responsabilità amministrativa di cui al Dlgs. n° 231/2001 le aziende che abbiano avuto al loro interno un fenomeno di lesione colposa o di omicidio colposo.

Un SGSL è un sistema organizzativo finalizzato al raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza aziendale; la sua adozione, pur non essendo un obbligo di legge, offre la possibilità alle aziende di non incorrere nelle pesanti sanzioni pecuniarie ed interdittive previste dalla legislazione.
Il Dlgs. n° 81/2008 prevede che i modelli definiti conformemente alle Linee Guida UNI-INAIL del 2001 e alla BS-OHSAS 18001:2007 sono conformi ad essere esimenti dalle responsabilità prima richiamate.

Le principali sanzioni per le Imprese previste dal Dlgs. n° 231/2001, in aggiunta alle responsabilità individuali del Soggetto che ha commesso l'illecito, sono interdittive e pecuniarie.
Le prime possono consistere, per un periodo che può variare tra i 3 e i 12 mesi, in:

- Interdizione dell'esercizio dell'attività
- Divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione
- Sospensione o revoca di autorizzazioni, licenze, concessioni
- Esclusione da agevolazioni, finanziamenti e contributi
- Divieto di pubblicizzare i propri beni e servizi
- Sospensione del DURC


Alle citate sanzioni interdittive si aggiungono le sanzioni pecuniarie che si rappresentano nella tabelle sottostante, le quali possono essere aumentate fino ad 1/3 se l'Impresa abbia conseguito un rilevante vantaggio dalla commissione del reato accertato:

Tipologia di reato e azienda Sanzione pecuniaria
Omicidio colposo commesso nelle imprese definiti dall'art. 55, comma 2, del Dlgs. n° 81/2008, tra le quali troviamo le aziende a rischio rilevante, le centrali termoelettriche e nucleari, le aziende dove si producono esplosivi, le aziende estrattive, le aziende edili, le aziende dove vi è un rischio biologico o cancerogeno in genere. Da € 258.000 a € 1.549.000
Omicidio colposo in Imprese diverse da quelle del punto precedente ( cioè tutte le altre ) Da € 64.500 a € 774.500
Lesioni colpose gravi o gravissime ( > 40 giorni di prognosi accertata ). Da € 258 a € 64.500


Si può quindi fondatamente asserire che l'adozione di un efficace SGSL porta l'azienda ad ottenere rilevanti sconti INAIL, benefici di immagine e organizzativi ma soprattutto ad esentare la medesima da quanto previsionato dalla nuova legislazione di prevenzione infortuni.

IP Iniziative di Prevenzione ha, da oltre tre anni, creato ed implementato SGSL conformi alla nuova disciplina, per le aziende che hanno voluto cogliere le molteplici interazioni e i relativi benefici di questo nuovo metodo di fare sicurezza.


Iniziative di Prevenzione
Via del Mare n° 2 - Loc. Procchio - 57030 Marciana (LI) - Italia
Tel: +39 0565-907509 / Fax: +39 0565-907509
Mail: mmazzarri@elbalink.it / michele.mazzarri@pec.eppi.it
Partita Iva: 00911500494
Cookie Policy | Privacy Policy